«I vantaggi della galleria di base del San Gottardo anche per i viaggiatori tra l’Italia e la Germania.»

Dal 10 dicembre 2017 ogni giorno si può viaggiare in treno direttamente da Francoforte a Milano, attraverso la Svizzera. Inoltre DB e FFS festeggiano i 25 anni del collegamento ICE dalla Germania alla Svizzera. In occasione del lancio, in data odierna a Basilea i rappresentanti delle tre imprese ferroviarie hanno battezzato con il nome di Johann Wolfgang von Goethe un ETR 610 con il design delle tre nazioni.

Toni Häne, con il cambiamento d’orario del 10 dicembre viene introdotto il collegamento diretto trinazionale da Francoforte a Milano attraverso la Svizzera. Una tappa fondamentale?

Sì, decisamente. L’apertura della galleria di base del Lötschberg a dicembre 2007 e della galleria di base del San Gottardo lo scorso anno ha influito in modo determinante sul traffico internazionale tra la Svizzera e l’Italia. Su entrambi gli assi i clienti possono beneficiare di riduzioni dei tempi di percorrenza fino a 30 minuti; l’attrattiva per i viaggiatori è aumentata in modo esponenziale. Mi fa particolarmente piacere poter collegare queste due storie di successo e lanciare un treno diretto tra Francoforte e Milano. Grazie a questa novità i tempi di percorrenza si riducono anche per i viaggiatori tra l’Italia e la Germania che non devono più cambiare. Questo potenziamento dell’offerta è il risultato di una collaborazione pluriennale fondata sulla fiducia tra le FFS e i suoi partner Deutsche Bahn e Trenitalia. Sono convinto che il complesso traffico transfrontaliero potrà essere sviluppato e migliorato solamente attraverso la stretta collaborazione fra le ferrovie.

Toni Häne, responsabile Traffico Passeggeri

Il collegamento è garantito da un treno delle FFS, un ETR 610. Perché proprio questo treno?

L’ETR 610 simboleggia in modo esemplare il superamento di un sistema ferroviario ancora fortemente orientato a livello nazionale: supera la diversità tra tipi di corrente, sistemi di sicurezza nazionali e direttive. Siamo soddisfatti di questo risultato, raggiunto grazie alla collaborazione con i nostri partner. Il grande personaggio, nato a Francoforte, che ha dato il nome al nostro treno trinazionale – Johann Wolfgang von Goethe – sarebbe certamente uno dei nostri primi ospiti per il viaggio verso l’Italia attraverso la Svizzera. Attualmente con un tempo di percorrenza di 7 ore e 30 minuti il viaggio è di gran lunga più veloce e comodo di quanto non lo fosse ai tempi di Goethe.

Per quale motivo è stato scelto il nome di Goethe?

Goethe è nato nel 1749 a Francoforte e dopo il suo primo soggiorno in Italia è diventato un grande appassionato del Bel Paese. Inoltre ha compiuto diversi viaggi anche in Svizzera. Per queste ragioni abbiamo scelto il suo nome.

Oggi si festeggiano anche i 25 anni di ICE in Svizzera. Che significato ha per lei?

Si tratta di una storia di successo. Da 25 anni almeno ogni ora un ICE porta gli svizzeri nel loro paese di vacanza preferito: la Germania. Le cifre parlano da sé: ogni anno oltre tre milioni di viaggiatori utilizzano l’ICE tra la Svizzera e la Germania. Ci fa molto piacere che questi treni di nuova generazione di Deutsche Bahn siano impiegati nel traffico internazionale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *