Brillamento di un blocco a Cresciano

Domenica 23 luglio 2017, alle 05.00 del mattino, le FFS faranno brillare un blocco pericolante nella zona di Cresciano, sulla tratta ferroviaria tra Osogna e Claro. La parete rocciosa interessata risulta infatti instabile.

Aggiornamento 23.07.2017

Il blocco roccioso è stato fatto brillare questa mattina alle 05.15. L’operazione si è svolta con successo e senza alcun incidente. La linea ferroviaria (così come la strada cantonale) è stata riaperta alle 05.40: nessun treno ha dovuto essere soppresso o ha subito ritardi.
Nelle prossime settimane si procederà alla pulizia completa della zona e si andrà a ricoprire il terrapieno di contenimento.

Sia all’entrata nord che a quella sud della galleria di base del San Gottardo vi sono tratti in cui la parete rocciosa presenta una certa instabilità; queste zone sono costantemente monitorate dalle FFS, che vi hanno installato rilevatori e valli di contenimento, al fine di garantire la sicurezza dei viaggiatori e del traffico merci.

Nelle ultime settimane, nei pressi di Cresciano, si sono registrati valori di movimento roccioso importanti. I geologi FFS hanno infatti constatato che circa 100 m3 di roccia proprio al di sopra della linea ferroviaria potrebbero staccarsi dalla parete in tempi relativamente brevi. Le misure di sicurezza del caso sono state adottate.

Data l’attuale situazione, il blocco instabile sarà fatto brillare domenica 23 luglio, alle ore 05.00. Al fine di garantire la sicurezza degli abitanti di Cresciano, sarà richiesto agli inquilini di 20 abitazioni adiacenti alla zona interessata di lasciare la propria casa per circa due ore; il traffico ferroviario non subirà ripercussioni particolari. Nel peggiore dei casi si dovranno calcolare alcuni ritardi a ridosso del brillamento, nell’ordine di pochi minuti.

Le FFS si scusano con gli abitanti di Cresciano per i disagi e li ringraziano per la collaborazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *